domenica 11 settembre 2011

The sound of silence: 11 settembre 2001 - 11 settembre 2011

Hello darkness, my old friend
I've come to talk with you again
Because a vision softly creeping
Left its seeds while I was sleeping
And the vision that was planted in my brain
Still remains
Within the sound of silence

In restless dreams I walked alone
Narrow streets of cobblestone
'Neath the halo of a street lamp
I turned my collar to the cold and damp
When my eyes were stabbed by the flash of a neon light
That split the night
And touched the sound of silence

And in the naked light I saw
Ten thousand people, maybe more
People talking without speaking
People hearing without listening
People writing songs that voices never share
And no one dared
Disturb the sound of silence

"Fools", said I, "You do not know
Silence like a cancer grows
Hear my words that I might teach you
Take my arms that I might reach you"
But my words, like silent raindrops fell
And echoed
In the wells of silence

And the people bowed and prayed
To the neon god they made
And the sign flashed out its warning
In the words that it was forming
And the sign said, "The words of the prophets are written on the subway walls
And tenement halls"
And whispered in the sounds of silence.


Dov'eravate voi 10 anni fa? cosa vi ricordate di quel giorno? Mi farebbe piacere saperlo..

4 commenti:

  1. Quel giorno ero a casa da sola. I miei erano ancora al mare a godersi gli ultimi scorci d'estate.
    Stavo studiando Architetture degli Elaboratori ma non avevano voglia. Erano le 15 e avevo appena aperto il libro. Non so perchè, mi sono alzata dalla mia camera e mi sono diertta in cucina e ho acceso la tv.
    Ho chiamato i miei. Ho fatto 100 telefonate perchè non volevo sentirmi sola.

    RispondiElimina
  2. La risposta la trovi sul mio blog! ;-)

    RispondiElimina
  3. Mamma mia la pelle d'oca se ci penso.
    Ero giù a casa dai miei, ero ancora studentessa, e stavo facendo zapping quando all'improvviso su Rai 2, vedo un aereo entrare nelle torri gemelle, all'inizio ho pensato ad un film ma poi ho capito che era tutto vero! che brutta giornata. Che Orrore!

    RispondiElimina
  4. Io ero nel mezzo dello studio post-pranzo, preparavo giapponese 4..Mr Satoko era militare, per mese di nascita era finito in un corpo "speciale" dell'aeronautica e per lui era il primo giorno di capo ronda. Mio padre ci telefonò dicendo che un aereo era finito nelle Torri Gemelle, accesi il pc e pensai ad un incidente..poi in diretta tv vidi l'arrivo del secondo aereo e capii che non si trattava affatto di questo. La prima cosa a cui pensai quando crollarono le due torri fu che non le avrei mai più riviste. Poi pensai a quanti stavano morendo. Mi ricordo che piansi perchè avevo paura che Mr Satoko sarebbe partito in caso di guerra, e mi ricordo del silenzio irreale della città in quel pomeriggio.

    RispondiElimina